L'AMIDO RESISTENTE

Utilizzando l'amido resistente nei nostri prodotti, riduciamo notevolmente il quantitativo di carboidrati assimilabili.

Avete presente il panettiere sotto casa? Facciamo le stesse cose che fa lui, ma i nostri gustosi prodotti da forno hanno alcune particolari caratteristiche; hanno una bassissima quantità di carboidrati (zuccheri e amidi assimilabili) e un'alta percentuale di proteine, li abbiamo creati così per aiutarvi a seguire meglio la vostra dieta e a renderla più tollerabile!

Infatti la maggior parte delle diete implica una notevole riduzione dei carboidrati; ciò equivale a dire che il consumo di prodotti da forno è per forza minimizzato. Le nostre specialità, contenendo pochi carboidrati vi aiuteranno nel vostro percorso di dieta e nel contempo non vi faranno sentire in colpa quando li mangerete...

Cos'è l'amido resistente?

L’amido è uno zucchero complesso (polisaccaride) costituito chimicamente da lunghe catene o strutture ramificate di destrosio. Nel nostro sistema digerente l’amido viene scisso prima in maltodestrina (cioè glucosio) e infine in destrosio, un monosaccaride.

La maggior parte degli amidi vengono digeriti e assorbiti attraverso l'intestino tenue. Sorprendentemente, alcuni tipi di amido resistono alla digestione e passano attraverso l'intestino crasso, dove agiscono come fibre alimentari. Questo tipo di amido è chiamato "amido resistente" ad alto contenuto di amilosio. Alcuni alimenti sono naturalmente ricchi di amido resistente: cereali integrali non trasformati, banane mature, fagioli e legumi.

Altri alimenti contengono naturalmente bassi livelli di amido resistente: le patate cotte e raffreddate, riso e pasta.

Utilizzando l'amido resistente in sostituzione di quello presente normalmente nella farina, riduciamo notevolmente il quantitativo di carboidrati assimilabili, contribuendo in misura sostanziale alla riduzione dell'indice glicemico dell'alimento, ovvero l'amido resistente non è digeribile e non produce la classica risposta insulinica. Per semplificare la lettura, abbiamo evidenziato la presenza di amidi resistenti nelle schede tecniche dei nostri prodotti che li utilizzano.

Commenti

Lascia il tuo commento